AVVISO IMPORTANTE - IL FORUM E' AUTOGESTITO DAGLI UTENTI CHE VI PARTECIPANO E COMPLETAMENTE AUTONOMO DAL SITO CHE LO OSPITA E DALL'EMITTENTE TELEVISIVA

Layout grafico realizzato da Amministrazione forum TCS - Risoluzione consigliata 1024X768

Torna alla home page di Telecaprisport


FORUM AUTONOMO ED INDIPENDENTE DA TELECAPRISPORT
La comunità del comitato stabile Tifosi SSCNapoli
Nuova Discussione
Rispondi
 
Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Vota | Stampa | Notifica email    
Autore
Facebook  

CONFERENZA STAMPA DI SARRI,ALBIOL E CALLEJON

Ultimo Aggiornamento: 14/02/2017 19.41
14/02/2017 19.41
 
Email
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 39.097
Registrato il: 11/04/2007
"O MAST 'E TUTT 'E MAST"
19.38 - Termina la conferenza stampa

Su Diego: "Spero di vederlo, ma più che altro spero dica due parole alla squadra. Una leggenda che dà fiducia alla squadra è benzina".

Sergio Ramos lo marcherà comunque a zona? "Ne ha fatti 7 mentre era marcato ad uomo, dimmi tu cosa devo fare".

Verranno i brividi a giocare qui? "Non lo so, te lo dirò domani. Sono reazioni individuali, è difficile generalizzare. L'unica cosa che ho chiesto alla squadra è di non essere timorosi, non si deve restare qui 90' a meno che l'avversario non ci costringa a fare questo".

Sul limitare i grandi campioni. "E' giusto che il talento poi con un colpo decida una partita, altrimenti giocheremmo alla playstation. E' giusto così, altrimenti non sarebbero esistiti Maradona, Platini ed altri. Puoi limitarli, ma non di più".

Sul premio oscar Sorrentino presente in sala stampa. "Era meglio avere noi il pallone d'oro (ride, ndr)"

19.32 - Il Napoli ha ottenuto i migliori risultati quest'anno in trasferta, può influire il fattore campo? "Sì, abbiamo fatto anche trasferte dure, come quella col Besiktas in uno stadio non semplice. Noi possiamo fare bene in casa e fuori, abbiamo anche ripartenze per macinare gli avversari. Il nostro cammino in casa si basa su due tre gare che non fanno testo con errori grossolani ma dominando come occasioni e quella con la Dinamo dove l'altra partita ha influito sulla determinazione, è un errore non una giustificazione, ma è accaduto. Sento tanti discorsi sullo stadio, ma più che altro ci ha giocato sempre la squadra più forte, è dovuto alla loro forza negli ultimi 50 anni".

Hai dichiarato molte volte che avresti fatto questo lavoro gratis, passare dai mille spettatori agli ottantamila è importante anzichè essere catapultato subito nelle big. "Per me è gratificante partire dal basso, è stato formativo. In alcune categorie vedi di tutto e di più, cresci. E' un percorso che dovrebbe essere fatto da tutti, poi ci sono le grandi eccezioni. Guardiola lo ritengo il più grande tecnico attuale ed ha invogliato tanti grandi club ad andare su tecnici giovani. Non parlo di nessuno in particolare, è un pensiero in generale".

Sul Bernabeu visto negli scorsi decenni. "Non è che arrivo dal nulla, ho fatto un percorso lungo, dai mille ai duemila ai cinquemila, fino ai quantamila, sessantamila ed ora ottantamila".

I dubbi di formazioni verranno sciolti in base ai soliti principi o pensa ad una squadra più difensiva? "L'unico dubbio è giocare con tre punte o quattro punte, non ho nessun dubbio. Sceglierò la formazione più offensiva che mi garantisca anche di avere gamba, non è che con due cambi diventiamo una squadra capace di abbassarsi. Andremo con la formazione più offensiva possibile".

19.22 - E' il turno di Sarri. Hai la faccia tosta per giocartela qui? "E' necessario per giocarsela qui, dovremo avere la follia di venire qui a giocare il nostro calcio. Sapendo che anche se ci riusciamo di fronte abbiamo i campioni di tutto quello che si può vincere. Dobbiamo vedere a che punto siamo nei confronti delle squadre top in Europa. E' poi molto bello venire qui al Bernabeu e giocarsela".

Josè, per te è più importante la gara di domani o quella del ritorno tatticamente? "Sono importanti entrambe, giocare qui è sempre bello per tutti, ma sono uguali".

Raul, hai dato qualche consiglio ai più giovani che non sono stati qui? "Noi abbiamo giovani con carattere, l'hanno dimostrato già. Questo stadio è simile a quello della Juventus, sono partite che piacciono a tutti, giovani o meno".

19.17 - Albiol, il Napoli è una squadra molto offensiva, è pericoloso giocare così al Bernabeu? Un pareggio? "Noi non dobbiamo cambiare il nostro modo di giocare, lavoriamo bene sulla linea con l'aiuto di tutta la squadra. Un pareggio non sarebbe male, è un confronto su 180', ma entriamo in campo per vincere per mentalità".

Callejon, quante possibilità ci sono per passare il turno? "Loro sono i favoriti, sono campioni d'Europa e del mondo, ma arriviamo con fiducia, volendo dare tutto per fare una grande gara".

Per Albiol, come si ferma CR7? "E' il migliore del mondo, si deve fermare col collettivo. Loro hanno grande qualità, grandi ripartenze, dovremo compattarci e fermare non solo Cristiano ma tanti altri anche".

Per Albiol sulla crescita della squadra: "Abbiamo fatto l'Europa League, ora la Champions ed affrontiamo il Real campione d'Europa. Abbiamo l'opportunità di dimostrare il nostro valore. Sappiamo che qui puoi subire in un secondo, ma lo sappiamo e dobbiamo avere la mentalità giusta per affrontare una gara complicata e dimostrare la crescita come squadra e come club".

Josè, il Napoli arriva qui con lo spirito di Peter Pan? "Sì, possibilmente. Non siamo molto maturi nella competizione europea, ma vogliamo dimostrare la nostra maturità come squadra".

Per Albiol, credi che CR7 sarà meno pericoloso perchè lo conosci? "E' sempre pericoloso, sarà una gara dura contro una squadra campione d'Europa e dovremo fare il massimo per arrivare bene al ritorno. Useremo le nostre armi, il nostro gioco, ma sappiamo che 90' qui sono molto duri".

90' per il Bernabeu sono duri. "Giocare il ritorno al San Paolo è importante, non determinante. Giocare col Real è sempre difficile per la qualità che ha, ma proveremo a metterli in difficoltà".

Josè che partità sarà per voi? "Per noi sarà una partita speciale, abbiamo trascorso tanti anni qui, vincendo tante partite e questa sfida è importante. Per noi, per la società, per la città, per i compagni. Sono 180' in cui vogliamo fare il nostro gioco e metterli in difficoltà. Sarà difficile, sono i campioni d'Europa, ma arriviamo qui con la consapevolezza che siamo una grande squadra".
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
[IMG]http://www.antoniodecurtis.org/toto_tv_2.gif[/IMG]
Conferenza Spalletti post Lazio: "Mi dà fastidio essere uscito e aver perso la quali-zione" ...conferenza05/04/2017 16.17
cronoprogramma che copia e compatta le lavoraizoni per stampa settimanaleExcel Forumstampa27/04/2017 22.57 by Riky0185
Il ruolo dello spirito santo nell'intendimento scritturale oggiTestimoni di Geova Online...77 pt.29/04/2017 08.38 by I-gua
Amministra Discussione: | Chiudi | Sposta | Cancella | Modifica | Notifica email Pagina precedente | 1 | Pagina successiva
Nuova Discussione
Rispondi
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

- Per segnalazioni, abusi o per aprire nuove sezioni Forum -
webmaster@telecaprisport.it



Home Forum | Bacheca | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 17.37. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com